A Castelnuovo l’anteprima del docufilm degli Staindubatta

Musica, tradizione e rispetto della natura al centro del progetto dei giovani garfagnini

Una pellicola che racconta lo spettacolo dei concerti a impatto zero tra la natura della Garfagnana. Giovedì (19 dicembre) alle 21, ad ingresso gratuito nella sala del cinema Eden di Castelnuovo di Garfagnana si terrà, in collaborazione con l’Unione Comuni Garfagnana, appuntamento con la proiezione in anteprima di Palèo, il docufilm musicale degli Staindubatta che racconta i concerti silent realizzati dalla band lo scorso agosto tra le montagne della Garfagnana.

L’Unione Comuni Garfagnana, attraverso l’attività ultradecennale della banca dell’identità e della memoria, persegue dunque la propria missione istituzionale di sostegno, raccolta, conservazione e divulgazione degli aspetti della tradizione, memoria e identità del territorio, anche trovando collaborazioni virtuose sul territorio.

Nei mesi scorsi ha infatti accolto con interesse la richiesta di collaborazione della band, quattro giovani locali che hanno fatto della loro passione musicale e rispetto dell’ambiente dei luoghi naturali dove sono nati un progetto professionale che cerca di unire tradizione ed innovazione, proprio nello spirito della Banca stessa. Ad aprire la serata sarà il presidente dell’Unione Andrea Tagliasacchi con la banca dell’identità e della memoria e a seguire, protagonista indiscussa del film, la terra di Garfagnana, da cui i ragazzi provengono.

Attraverso un insieme di musica ed immagini il pubblico sarà trasportato in quei luoghi senza tempo che ancora riescono a regalare brandelli di silenzio e di serenità, elementi divenuti necessari a fronte di un mondo ormai sempre più caotico.

Gli Staindubatta sono Alessio Vanni (voce e tastiere) , Federico Bragaglia (batteria), Emanuele Bertucci (basso) e Simone Tardelli (chitarra e tastiere). Nati nel 2016, fin dal nome, hanno fatto la scelta di comporre i loro testi in dialetto garfagnino: Staindubatta, infatti, letteralmente significa dove lo metti, sta.

Oltre al recupero della tradizione dialettale delle loro montagne, gli Stàindùbatta hanno intrapreso anche una ricerca musicale particolare, fatta di suoni elettrici e naturali e che si basa sulla creazione di atmosfere dilatate, in qualche misura rallentate, in netto contrasto con la velocità che caratterizza il mondo in cui ci muoviamo oggi.

Nell’estate del 2018 hanno dato vita ad una collaborazione con lo scrittore emiliano Silvano Scaruffi che ha sfociato con la creazione dello spettacolo Sempre vinti, sempre ribelli, che li ha portati a suonare in vari teatri dell’Emilia Romagna ma non solo.

Quest’anno hanno deciso di lanciare un progetto davvero unico nel suo genere e realizzare con il sostegno dell’Unione Comuni Garfagnana il tour In Paleo, cioè nell’erba alta, una serie di sei concerti a impatto zero in alcuni dei luoghi più caratteristici delle nostre montagne che hanno poi portato a questo lavoro di sintesi oggetto di presentazione.

Durante la serata sarà possibile ricevere materiale informativo sulla collana editoriale della banca dell’identità e della memoria della Garfagnana e acquistare il cd Live in Palèo contenente 11 brani tratti direttamente dai concerti della scorsa estate. All’interno del disco saranno presenti anche i testi e le traduzioni oltre alle foto scattate durante l’intero tour.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.