Un presepe che parla d’accoglienza: “Voglio una nave che salva tutti”

C'è anche un messaggio di accoglienza tra i 228 presepi di Montefegatesi

A Montefegatesi torna la magia della passeggiata tra i presepi. 228 rappresentazioni della Natività di Gesù, che trascinano la frazione di Bagni di Lucca in un clima natalizio. Non solo decoro e bellezza: i presepi portano anche un messaggio più profondo.

Tra i tanti presepi ne spunta uno speciale rappresentante una nave stracolma di persone, che vuol lanciare un chiaro messaggio di accoglienza: “Voglio una nave che salva tutti – si legge nell’installazione -. Chiedersi continuamente se siano clandestini o profughi conta poco…l’importante è riconoscerli come essere umani”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.