Sindaci della Valle del Serchio a confronto con l’Asl: preoccupazione per cardiologia e 118

I primi cittadini hanno ribadito la necessità di tutelare il diritto alla salute dei cittadini della Valle

Nella seduta di oggi (28 giugno) a Castelnuovo, la Conferenza zonale dei sindaci della Valle del Serchio ha affrontato le principali tematiche legate alla sanità in Valle, alla presenza della direttrice generale dell’azienda Usl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani e del direttore di staff Francesco Bellomo, i quali hanno sottolineato le problematiche del momento, legate in particolare alla difficoltà di reperire personale per alcune specifiche discipline.

Tra i settori oggetto della discussione la cardiologia, la radiologia, il 118. Si è parlato anche di programmazione e di risorse ed è stato condiviso un metodo da utilizzare nei prossimi mesi, che prevede un confronto periodico tra l’azienda e i sindaci su un piano di lavoro comune, che tenga conto anche degli importanti investimenti e degli specifici problemi in essere.

La Conferenza dei sindaci, presieduta dal sindaco di Barga Caterina Campani ha ricordato ancora la propria preoccupazione per alcune situazioni come appunto quella della cardiologia e ha ribadito che è necessario tutelare il diritto alla salute dei cittadini della Valle, garantendo la presenza nei due stabilimenti ospedalieri della Valle del Serchio di figure specialistiche adeguate.

Per il 118 i primi cittadini si riservano di valutare la proposta di riorganizzazione del sistema di emergenza urgenza territoriale, segnalando però a Regione Toscana la specificità del territorio della Valle del Serchio.

Gli amministratori hanno riconosciuto che sono in corso da parte dell’azienda rilevanti investimenti sulle due strutture ospedaliere e sulle attività territoriali ma hanno evidenziato che, senza personale adeguato, questi importanti sforzi saranno in qualche maniera vanificati. Hanno quindi auspicato un ulteriore rilancio e sviluppo del presidio ospedaliero della Valle.

È stato anche proposto il coinvolgimento sulle questioni sanitarie del presidente della Regione Eugenio Giani e dell’assessore alla sanità Simone Bezzini, al quale è stato richiesto un incontro urgente.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.