Polemica per i posti Covid all’ospedale San Francesco, il sindaco: “Attivati i percorsi separati”

Timori di promiscuità nei ricoveri da Progetto Comune dopo la riapertura del setting B. Anche la Asl rassicura

Polemiche e dubbi sull’ospedale San Francesco di Barga da parte di Progetto Comune, il gruppo di opposizione, che tramite Francesco Feniello ha chiesto all’amministrazione se fossero ben separati nel reparto di medicina i pazienti contagiati dal Covid dagli altri, per evitare situazioni di diffusione di contagio.

Pronta la risposta della sindaca Caterina Campani: “Il reparto di medicina dell’ospedale San Francesco – dice – così come tutti gli altri reparti, è a disposizione di pazienti che hanno bisogno di cure, siano Covid o no Covid. In questo momento il reparto, dopo un periodo di bolla Covid, è di nuovo aperto ed all’interno ci sono ancora dei pazienti Covid in attesa di dimissioni. Sono costantemente informata delle situazioni che avvengono all’interno del presidio ospedaliero in un costante contatto con l’azienda sanitaria”.

“All’interno del reparto sono stati attivati percorsi diversificati – dice Campani – vi è l’utilizzo di dispositivi di protezione e procedure codificate a cui il personale si attiene. Mi dispiace che Progetto Comune, tramite le sue fonti, insinui il contrario e metta in dubbio la capacità del reparto di gestire questo tipo di organizzazione. Noi ribadiamo la piena fiducia negli operatori del nostro presidio ospedaliero, sappiamo quanto è stato ed è faticoso lavorare in questo periodo  pertanto a loro va il nostro ringraziamento  per tutto quanto è stato fatto, fanno e continueranno a fare in futuro per la gestione della pandemia”.

L’Asl Toscana Nord Ovest, ribadisce, invece, quando affermato in un comunicato del 17 febbraio scorso: dopo la riapertura del setting B con 24 posti letto per pazienti non Covid restano aperti nella cellula A, con percorso dedicato, 9 posti letto Covid, per pazienti che sono in fase di dimissione, mentre resta attivo il laboratorio delle terapie monoclonali per i Covid positivi eleggibili per questo tipo di terapie. Venerdì scorso all’ospedale di Barga c’erano 11 ricoverati con il Covid.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.