Quantcast

Lutto a Castelnuovo per la morte dell’ex dipendente comunale Osvaldo Lino Pieroni

Era stato anche dirigente del Castelnuovo Calcio. Il cordoglio del presidente del consiglioo comunale Francolino Bondi

Lutto a Castelnuovo Garfagnana per la morte dell’ex dipendente comunale e dirigente del Castelnuovo Calcio, Osvaldo Lino Pieroni, scomparso a 63 anni.

A ricordarlo è il presidente del consiglio comunale, Francolino Bondi: “Era un mio caro amico – dice – Lo sviscerato amore per la nostra squadra gialloblù aveva portato a ritrovarci abitualmente insieme allo stadio, sia in casa sia fuori per seguire le partite. Dell’Unione Sportiva è stato fedele collaboratore e prezioso dirigente. Osvaldo era fratello di Alvaro Pieroni anch’egli importante esponente della societa calcistica castelnuovese. A lui e a tutti i familiari, profondamente commosso e addolorato per il grave lutto che li ha colpiti, porgo di cuore le mie più sentite condoglianze anche a nome del consiglio comunale di Castelnuovo di Garfagnana”.

Il cordoglio del presidente dell’Us Castelnuovo, Dino Dini: “Caro Osvaldo, ti scrivo a nome mio e di tutta la società, di cui eri e sarai per sempre parte integrante, siamo tutti scioccati ed increduli….il nostro Osvaldo ci ha lasciato! D’ora in poi tutto sarà diverso, non potrà più essere mai più come prima, non ci vedremo più al campo, non mangeremo più insieme, non guiderai più il pulmino dei tuoi tanti cari giocatori/amici che oggi piangono e si uniscono, insieme a noi, al dolore del tuo caro fratello Alvaro e alla sua famiglia. Oltre a una preziosa ed importante figura all’interno della nostra società, eri un grande tifoso del ‘nostro Castelnuovo’, anzi, tu eri il Tifoso, colui che era sempre presente e che da sempre ha condiviso gioie e amarezze. Caro Osvaldo, mi resta veramente difficile scriverti altro, le lacrime hanno il sopravvento e rendono tutto dannatamente difficile. Voglio solo far sapere a tutti che per me sei e rimarrai per sempre una brava persona ed un Amico vero, pensa te, quando mi chiamavi ‘presidente’ mi sentivo quasi a disagio, perché io non mi sono mai sentito il tuo presidente, ma bensì solo ed esclusivamente un caro amico, tu mi hai sempre sostenuto ed incoraggiato, nei momenti difficili, tu hai fatto divertire tanto mio figlio Matteo, anche lui ti voleva molto bene, ogni qualvolta andavamo in trasferta insieme pranzavate e poi sempre pronti a scherzare con giocatori e staff. Mi mancherai Osvaldo, ci mancherai!”.

Condoglianze cui si unisce l’intera redazione di Lucca in Diretta e di Serchio in Diretta.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.