Quantcast

Bel tempo e temperature sopra la media per San Silvestro e Capodanno previsioni

In arrivo un insolito e decisamente mite anticiclone di origine nord africana

“Tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022 un insolito e decisamente mite anticiclone (di matrice nord africana) si allungherà dal Nord Africa sin verso la Scandinavia, determinando tempo in prevalenza stabile e “caldo” anomalo in molti Ssati dell’Europa centro meridionale”. Lo conferma Mazzoleni di 3bmeteo.com.

“Tra San Silvestro e il 2 gennaio – dice – l’ondata di “caldo “ fuori stagione interesserà buona parte dell’Europa centro meridionale con anomalie di temperature a 1500/1600 metri circa che potrebbero addirittura toccare i 15 e i 16 gradi tra Francia meridionale e orientale, nord Italia, area alpina e stati centrali. Anche su penisola iberica, isole britanniche, Benelux e a seguire Polonia e Stati danubiani le anomalie potrebbero toccare i 10/13 gradi oltre le medie del periodo. L’anomalia riguarderà soprattutto le zone collinari e montuose dove foschie e nebbie non limiteranno l’azione del sole; per i settori di pianura e quelli vallivi tutto dipenderà dalle condizioni microclimatiche locali ma in linea di massima anche laddove il rialzo sarà contenuto, saremo sempre sopra media stagionale. L’evento assumerà caratteri di eccezionalità sia per durata, che potrebbe essere superiore ai 4-5 giorni, che per estensione areale. Molti record storici potrebbero essere battuti a livello locale, ma tutto andrà poi valutato a fine evento. Difficile se non impossibile trovare qualcosa di simile nel passato recente che abbia riguardato così tante nazioni tutte assieme”.

“Dopo l’ultima perturbazione del 2021, che attraverserà lo Stivale tra lunedì e martedì, anche la nostra penisola sarà definitivamente raggiunta dal robusto anticiclone – lo ribadisce il meteorologo di 3bmeteo.com Manuel Mazzoleni che aggiunge – Ci attendono così un San Silvestro e Capodanno in compagnia del bel tempo da nord a sud, eccezion fatta per la presenza di nebbie e nubi basse in val Padana e a tratti su vallate interne del Centro ma anche lungo i versanti tirrenici e Sardegna occidentale”.

“Il tutto – proisegue la nota – accompagnato da un deciso rialzo termico, soprattutto in collina e sulle nostre Alpi e Prealpi, dove lo zero termico si spingerà anche oltre i 3500 metri di quota. Entro il weekend si potrebbero registrare valori sino a 18-19 gradi in località di montagna come Courmayeur, La Thuile, Bardonecchia, Alagna Valsesia, Chiesa in Valmalenco, Limone Piemonte ma anche Vipiteno e Brunico, 14/15 gradi a Bormio, Cortina, Folgarida, Madonna di Campiglio, Selva di Valgardena, 12/13 gradi a Sestriere. Anche in pianura di giorno, eccetto laddove la nebbia e le nubi basse persisteranno, si potranno toccare i 15/20 gradi mentre localmente si potrebbero sfiorare i 23/25 gradi a Susa e nelle vallate occidentale cuneesi”.

“Stando alle ultime proiezioni l’anticiclone potrebbe iniziare ad indebolirsi a partire dal 3 gennaio, lasciando spazio a correnti più instabili e fresche atlantiche che nei giorni a seguire potrebbero spingere una serie di perturbazioni anche sulla nostra penisola”, concludono da 3bmeteo.com

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.