Quantcast

Super green pass in vigore dal 6 dicembre: cosa cambia per chi non è vaccinato

Misure più rigide per i no vax, e regole diverse per chi è vaccinato o guarito dal Covid

Da lunedì (6 dicembre) entrerà in vigore il super green pass, e sarà in vigore fino al 15 gennaio 2022 per arginare i contagi Covid e scongiurare nuove chiusure.

Misure più rigide per i no vax, e regole diverse per chi è vaccinato o guarito dal Covid

La novità è che ci saranno due green pass, quello rafforzato, rilasciato solo alle persone vaccinate o guarite, e quello base rilasciato a chi si sottopone a un tampone molecolare che sarà valido per 72 ore o a un test antigenico che sarà valido solo per 48 ore.

Il green pass base sarà obbligatorio sia sugli autobus che sui treni regionali che in metropolitana, tranne che per gli under 12 e gli esenti dal vaccino.

Il super green pass servirà per ristoranti, bar, locali al chiuso, discoteche, cerimonie pubbliche, impianti sportivi.
Per andare al lavoro sarà sufficiente il tampone negativo.

Per chi alloggia in un albergo basta il green pass base.

Resta l’obbligo di indossare la mascherina al chiuso, e in molte città italiane, tra cui in Toscana anche Firenze e Viareggio, anche all’aperto  dopo le ordinanze dei sindaci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.