Quantcast

Chifenti, cade da due metri di altezza davanti agli occhi del figlio e muore

Tragica fine per un ex muratore: si è appoggiato ad un muretto che ha ceduto mentre aiutava in lavoretti di restauro nel capannone di famiglia

E’ morto davanti agli occhi del figlio che non ha potuto fare niente per salvarlo. Per Francesco Ferrara, ex muratore di 65 anni, originario di Caltanissetta ma residente da tempo a Marlia, nel comune di Capannori, non c’è stato niente da fare.

Il muretto su cui si è appoggiato, nell’area esterna di un capannone di famiglia in via del Brennero a Chifenti, ha ceduto e il pensionato è precipitato per due metri al di sotto, finendo in un fossato sotto lo spiazzo. E’ questa la ricostruzione che i carabinieri intervenuti sul posto per gli accertamenti del caso danno dell’incidente avvenuto questa mattina (4 novembre) poco dopo le 9.

Stando a quando appurato finora, Ferrara stava aiutando il figlio in piccoli lavori di ristrutturazione del fondo artigianale di proprietà della famiglia. I due erano nell’area esterna del capannone, che sorge su un terrazzamento orlato da una balaustra in cemento, quando la struttura ha ceduto sotto il peso del 65enne. Non si sa di preciso ancora se l’uomo abbia avuto un malore e sia caduto di conseguenza o se si sia trattato di un incidente.

Sul posto sono stati comunque inviati anche i tecnici della prevenzione degli infortuni sul lavoro – sebbene formalmente non si tratti di un incidente di questo tipo – mentre la salma è stata trasferita all’obitorio del Campo di Marte dove sarà effettuato un esame esterno per chiarire meglio come si sia consumata la terribile tragedia.

La vittima era molto conosciuta in zona per aver svolto l’attività di muratore. A Chifenti la famiglia possiede il capannone artigianale dove questa mattina Francesco Ferrara si era recato per dare una mano al figlio. Purtroppo la corsa delle ambulanze si è rivelata vana. Il 65enne è morto per l’impatto con il suolo.

Cordoglio per la tragedia è stato espresso anche dal sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti:Tutta la nostra comunità si stringe intorno ai suoi cari”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.