Quantcast

Cisl Fp: “Sanità, con nuovi tagli la situazione in Toscana sarà esplosiva”

Monito del responsabile regionale Mauro Giuliattini

“La situazione della sanità toscana da problematica può diventare esplosiva.” A dirlo è il responsabile della Funzione pubblica Cisl della Toscana, Mauro Giuliattini. “Apprendiamo dalle parole alla stampa del presidente Giani – prosegue – che si rischiano tagli ai servizi, per di più dopo due anni di stress continuativo e assunzioni al minimo, che comunque non sono una novità. Eppure nell’incontro del 5 ottobre scorso il Presidente ci aveva dato rassicurazioni, che evidentemente non rispondono alle reali criticità”.

“Avevamo dunque ragione a denunciare, già dall’estate scorsa, che qualcosa non andava nella sanità toscana: una situazione di cui i responsabili sanitari e politici non si erano evidentemente resi conto o che fingevano di ignorare. La Cisl Funzione Pubblica – conclude Giuliattini – è pronta a manifestare davanti al ministero della salute a Roma, se è vero che lo Stato deve dei soldi alla Regione. Altrimenti qualcuno ci deve spiegare cosa è successo. Non è che la tanto decantata riforma della sanità toscana è stata un fallimento?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.