Quantcast

Donne disperse a Vibbiana, la sindaca Mariani ringrazia la macchina dei soccorsi

La prima cittadina: "Una volta attivata, grazie alla collaborazione e professionalità di più soggetti, funziona in tempi rapidissimi"

Raffaella Mariani, sindaco di San Romano in Garfagnana e l’amministrazione comunale hanno pubblicamente ringraziato le persone intervenute nella serata di ieri (9 settembre) per l’impegno e la celerità impiegati nel ritrovamento di due cercatrici di funghi abitanti nella frazione di Vibbiana che, avendo perso l’orientamento, non riuscivano a rientrare a casa.

“Il pronto intervento – dice il sindaco – organizzato da Fabio Marovelli consigliere comunale della frazione e vicepresidente del gruppo volontario Fortezza assieme al vigile del fuoco Nicola Todaro e al concittadino Oriano Crudeli è stato molto utile ed efficace. Grazie alla conoscenza dei boschi locali Oriano è riuscito ad individuare la localizzazione delle due donne che sono state raggiunte e ricondotte a casa grazie alla collaborazione degli uomini del Soccorso alpino che hanno permesso il recupero in sicurezza data la zona impervia. Doveroso è anche il ringraziamento verso i rappresentanti dell’arma dei carabinieri presenti immediatamente ed il corpo dei vigili del fuoco intervenuti con una squadra da Lucca. Nell’apprensione della prime ore abbiamo trovato aiuto e la disponibilità consueta anche al centro di protezione civile dell’Unione Comuni Garfagnana, nella persona del responsabile Mauro Giannotti, che era pronto a far intervenire ulteriori squadre qualora le persone disperse non fossero state individuate in breve tempo”.

“Tutto questo dimostra che la macchina dei soccorsi, una volta attivata, grazie alla collaborazione e professionalità di più soggetti, funziona in tempi rapidissimi – conclude il sindaco – dalla richiesta di aiuto pervenuta verso le 18, le due donne sono state ricondotte presso le loro abitazioni alle 21,30 sane ed in buona salute, anche se spaventate. Purtroppo in questo periodo, a seguito di una particolare e notevole nascita di funghi, nella zona della Garfagnana sono presenti molte persone che anche senza avere conoscenza dei luoghi, si recano nei boschi. Da diversi giorni sono moltissimi gli interventi per il recupero di persone disperse, e purtroppo alcuni di questi si sono conclusi tragicamente. Invitiamo le persone a fare molta attenzione, a muoversi con prudenza portando con sé il telefono al fine di permetterne, in caso di bisogno, la localizzazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.