Quantcast

Vaccini, quattro comuni garfagnini al top in Toscana per somministrazioni

Careggine davanti a Camporgiano, Pieve Fosciana e Castelnuovo. Il ringraziamento del presidente dell'Unione dei Comuni a sanitari, volontariato e protezione civile

È un dato di fondamentale importanza nella lotta contro la pandemia e dal forte valore simbolico per le comunità locali quello che vede ben quattro comuni garfagnini tra i primi cinque in Toscana per la percentuale più alta di cittadini vaccinati.

Questa notizia conferma come, in un periodo di grandi difficoltà come questi ultimi 18 mesi, le comunità della Garfagnana si siano unite ancora di più e abbiano dimostrato un grande senso di responsabilità civica con un obiettivo comune: sconfiggere il virus e tornare a vivere in piena libertà.

Tra i primi cinque comuni con la percentuale di copertura più alta troviamo infatti al primo posto Careggine (92,54%), al terzo Camporgiano (90,02%), al quarto Pieve Fosciana (87,64%) e al quinto Castelnuovo di Garfagnana (87,27%).

Il presidente dell’Unione dei Comuni della Garfagnana e sindaco di Castelnuovo Andrea Tagliasacchi, alla luce di questi risultati, ha voluto ringraziare tutti i cittadini, il personale sanitario, la protezione civile e le associazioni di volontariato che da ormai un anno e mezzo si stanno impegnando, con grande senso di responsabilità, nel rispetto delle regole e nella lotta contro al virus.

“Questo dato – dice – è frutto dell’importante lavoro congiunto svolto in questi 18 mesi dalle associazioni di volontariato, dal personale sanitario, dai medici di famiglia, dalla protezione civile e da tutti i cittadini. A loro va il mio grande ringraziamento, con l’auspicio che grazie al loro impegno continuo e ai risultati raggiunti nella campagna vaccinale si possa, tutti insieme, uscire quanto prima da questa situazione emergenziale. Ci tengo a sottolineare il forte senso civico che emerge dalla lettura di questi dati, un senso civico che caratterizza i cittadini della Garfagnana e che deve rendere orgogliose le nostre comunità locali e darci l’energia per andare avanti con la campagna vaccinale e con una ripartenza verso il ritorno alla vita in piena libertà”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.