Quantcast

Covid, problemi col vaccino Pfizer: l’efficacia diminuisce dopo sei mesi. Si valuta la terza dose

La conferma dal sottosegretario Sileri

Preoccupano i nuovi dati sull’efficacia del vaccino anti Covid Pfizer contro il Covid. 

Secondo gli ultimi dati a disposizione, l’efficacia cala in maniera considerevole a sei mesi di distanza dalla somministrazione della seconda dose.

La conferma, questa mattina (29 luglio) in radio arriva dal sottosegretario Pierpalo Sileri.

“Inevitabilmente – ha detto – dopo sei mesi occorrerà pensare a una terza dose”

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.