Quantcast

Bagni di Lucca, il Comune: “Tari, da opposizione interventi demagogici che dimostrano incompetenza”

La replica: "Gemignani dimostra ancora una volta di essere estraneo alla vita amministrativa comunale"

Bollette della Tari a Bagni di Lucca, dopo l’intervento del gruppo di opposizione Un futuro per Bagni di Lucca arriva la risposta del Comune.

Polemiche per l’aumento delle bollette della Tari. Il Comune: “Dovuto all’introduzione del metodo Arera”

“Dopo il comunicato dell’amministrazione comunale sull’emissione delle bollette relative alla Tari – esordisce il Comune -, è intervenuto il consigliere Claudio Gemignani il quale ha confermato ancora una volta la sua completa mancanza di conoscenza delle più elementari norme di legge nell’applicazione delle procedure d’emissione di procedimenti amministrativi, fornendo come al solito, false informazioni tese a cavalcare l’onda di protesta per acquisire consenso. Il consiglio comunale di Bagni di Lucca ha portato in approvazione due provvedimenti di aiuto ad imprese, commercianti, e cittadini per fronteggiare le problematiche derivanti dalle chiusure e le difficoltà conseguenti al coronavirus. L’amministrazione ha stanziando ben 140.000 euro. Nel predetto consiglio comunale era presente anche il consigliere Gemignani che si è astenuto nella votazione del provvedimento di sostegno elaborato dall’amministrazione”.

“In consiglio comunale è stato anche affrontata la questione Arera – proseguono -, ma non è stato ben compreso. Non è assolutamente vero che le nuove tariffe sono conseguenti all’ingresso del Comune in Reti Ambiente, e Gemignani lo sa benissimo per ben due motivi: perché era in maggioranza quando nel 2011 l’allora consiglio comunale deliberò di entrare in Reti Ambiente, votando tra l’altro in modo favorevole, e secondo perché è un’obbligo di legge al quale si sono dovuti attenere tutti i comuni dell’Ato Costa. A tal proposito si ribadisce che il comune di Bagni di Lucca, grazie all’operazione di revisione portata avanti dall’amministrazione, ha si conferito in Reti Ambiente la Società BaSe srl, ma questa è rimasta attiva sul territorio con i propri operatori, unica realtà nella Mediavalle del Serchio e nella piana a non subire un subentro di altra impresa. Dalle affermazioni fatte a tal riguardo il consigliere d’opposizione dimostra ancora una volta di essere estraneo alla vita amministrativa comunale e di non sforzarsi nemmeno di conoscere la natura dei provvedimenti che vengono portati in consiglio comunale e le loro ripercussioni sulla vita dei cittadini. Queste le buone premesse per chi aspira alla carica di sindaco”.

“È ancora una volta evidente che le affermazioni del gruppo Un futuro per Bagni di Lucca non sono altro che mere strumentalizzazioni politiche e interventi demagogici che dimostrano incompetenza – conclude -. Per chiarire, l’applicazione del metodo Arera riguarda tutti i comuni, Bagni di Lucca è tra i primi ad adeguarsi alle nuove tariffe, a dimostrazione di competenza e precisione. Per gli utenti che riscontrano aumenti di un certo rilievo, il Comune è sempre aperto, anche senza appuntamento, per avere chiarimenti in merito; in questi giorni diversi utenti sono già venuti ed hanno avuto le spiegazioni e verifiche del caso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.