Quantcast

I veterinari potranno prescrivere farmaci ad uso umano per gli animali: Speranza firma il decreto

Sarà possibile curare i nostri amici pelosi con un risparmio fino al 90%,

Esulta chi ha un animale in casa, e secondo le stime ben il 40% delle famiglie italiane possiede un cane, un gatto o un criceto, ed esultano anche tutte le associazioni animaliste.  Ieri (14 aprile) il ministro Roberto Speranza ha infatti firmato un decreto per cui, d’ora in poi, sarà possibile curare i nostri amici pelosi con un risparmio fino al 90%, per alcune patologie. 

A darne notizia, sui canali social, è stato lo stesso ministro alla salute. “Questa misura – spiega Speranza –  fa parte dell’approccio One Health che tiene insieme il nostro benessere, quello degli animali e quello dell’ambiente”.

Gli animali domestici potranno essere curati anche con farmaci ad uso umano, mentre fino ad ora i veterinari potevano solo fare ricette per prodotti ad hoc, costosi fino all’inverosimile.Il medicinale per uso umano prescritto,  questa la conditio sine qua non, deve contenere lo stesso principio attivo del farmaco veterinario

“Uatto di equità atteso da anni da milioni di cittadini – sottolinea il minstro Speranza -, una scelta che consentirà di garantire con più facilità le cure agli animali da compagnia e un risparmio importante per tante famiglie italiane e per le strutture che si occupano di cani e gatti”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.