Nuovo decreto, non solo divieto da asporto alle 18: è anche proibito consumare cibi e bevande in pubblico

La stretta per evitare che il ritiro sia occasione di incontro e assembramento: dopo l'acquisto si mangia e si beve solo a casa

Nuovo decreto, non c’è solo il divieto da asporto, valido per bar e pasticcerie senza cucina, alle 18. Ai più forse è sfuggito, ma fra le norme introdotte nel nuovo testo, in vigore fino al 5 marzo, c’è una regola che ‘taglia la testa al toro’ sulle possibilità di assembramenti in strade e piazze per emulare una simil-movida serale.

Lo dice testualmente il decreto approvato ieri e in vigore da oggi anche nelle zone dove vigono limitazioni più blande, come la zona gialla: “Dopo le 18 – dice il testo – è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico“.

Chi, dunque, compra per l’asporto nelle attività che ancora potranno farlo non lo potrà consumare all’aperto. L’asporto, insomma, ha come finalità quello di portare a domicilio il cibo o la bevanda acquistata. Una norma che, peraltro, forse avrebbe potuto consentire di mantenere attivo anche l’asporto in bar e pasticcerie, andando ad effettuare il controllo non sulla vendita ma sul consumo. Con il divieto di bere e mangiare in luoghi pubblici o aperti al pubblico, insomma, dovrebbe essere naturalmente scongiurata la possibilità di più persone di incontrarsi per sorseggiare qualcosa in compagnia fuori casa…

Si è deciso, invece, per la linea ancora più dura, obbligando di fatto bar e pasticcerie ad abbassare la saracinesca alle 18.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.