Coronavirus, dopo il weekend in arancione la Toscana torna in zona gialla

È la regione con il più "basso rischio" in Italia

Da lunedì prossimo (11 gennaio) la Toscana sarà zona gialla. Dopo un fine settimana in arancione (sarà così per tutto il Paese), la regione torna nella fascia con meno restrizioni per il coronavirus. L’indice Rt regionale, infatti, è quello più basso d’Italia, come si evince dal monitoraggio dell’Iss che ha valutato i dati sui contagi e l’occupazione delle terapie intensive.

L’indicatore è infatti attestato allo 0,9, con numeri che anche secondo la nuova definizione dell’Rt delineano una situazione di basso rischio. Così, dopo il fine settimana, in Toscana potranno riaprire bar e ristoranti (fino alle 18) mentre saranno consentiti spostamenti liberi in tutta la Regione dalle 5 alle 22, orario in cui continua ad essere in vigore il coprifuoco.

Una situazione che resterà in vigore almeno fino al prossimo 16 gennaio, data in cui entrerà in vigore il nuovo dpcm in cui saranno introdotte nuove disposizioni in materia di contenimento dell’epidemia. Non è escluso a questo punto che possano essere introdotte o prorogate restrizioni almeno fino alla fine del mese.

“La Toscana resta zona gialla almeno per tutta la prossima settimana – commenta il sindaco di Borgo a Mozzano Patrizio Andreuccetti -. Mi raccomando, però: continuiamo a usare sempre prudenza e cautela e a rispettare le regole. Essere in zona gialla non vuol dire che il pericolo è passato, solo che possiamo avere qualche libertà in più e che dobbiamo comportarci con grande responsabilità per mantenerle. Non gettiamo via settimane di sacrifici, facciamolo per i medici e gli infermieri, per i nostri cari e per le categorie che stanno soffrendo economicamente queste restrizioni.  La zona gialla consente a bar e ristoranti di accogliere i clienti fino alle 18 del pomeriggio. Consente anche l’apertura dei negozi e gli spostamenti all’interno della regione. Resta il coprifuoco alle 22. Dai che ce la facciamo!”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.