Castelnuovo piange Attilio Salvetti, vittima del coronavirus

È lutto in Garfagnana: "Se ne va una persona dal carattere gioviale, dotato di ironia e autoironia, di quella capacità di rapporti umani basati sulla semplicità e di un amore spontaneo la sua comunità"

Un altro lutto in Valle del Serchio a causa del coronavirus. Castelnuovo piange Attilio Salvetti, scomparso questa mattina (5 dicembre) all’ospedale San Luca all’età di 68 anni. Attilio era molto conosciuto in paese, dove per anni è stato il titolare di una pescheria in centro. Il virus si porta via un’altra persona lasciando un vuoto incolmabile nella comunità garfagnina.

“Il Covid si è portato via un altro nostro concittadino – il cordiglio del sindaco Andrea Tagliasacchi -. Oggi purtroppo dobbiamo salutare Attilio Salvetti, per anni titolare di un’attività commerciale nel centro storico di Castelnuovo. Persona dal carattere gioviale, dotato di ironia e autoironia, di quella capacità di rapporti umani basati sulla semplicità e di un amore spontaneo per Castelnuovo e la sua comunità. Sempre partecipe alla vita associativa della città, in passato aveva tra l’altro ricoperto il ruolo di consigliere dell’Unione Sportiva Castelnuovo. Fu tra i fondatori dell’associazione ‘La Lenza Garfagnina’ ed è stato un apprezzato giocatore di bridge, sport nel quale ha ottenuto importanti risultati a livello nazionale e regionale. Ideatore ed organizzatore inoltre dell’evento ‘Bridge sotto le stelle’. Alla moglie Graziella, ai figli Silvia e Marco, che ha ricoperto la carica di presidente del Consiglio Comunale di Castelnuovo di Garfagnana, e a tutti i familiari, esprimo il mio più sentito cordoglio e quello di tutta l’amministrazione comunale”.

“Il Covid 19 colpisce duro anche da noi a Castelnuovo Garfagnana – le parole di Francolino Bondi -. Attilio Salvetti, per tanti anni titolare di una pescheria in centro, non ce l’ha fatta e da poche ore ci ha lasciato, vittima anch’egli di questo terribile virus. Era un amico col quale ho condiviso per un lungo periodo, tanti anni fa, un forte impegno nel consiglio direttivo dell’Unione Sportiva Castelnuovo, un impegno portato avanti da Attilio con tanta passione e generosità unito ad uno spirito ricco di socialità e simpatia, volto sempre a sdrammatizzare i problemi. A tutta la famiglia e in particolare al figlio Marco,in consiglio comunale con me dal 2009 al 2014, porgo le mie più sentite condoglianze”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.