Coronavirus, un nuovo caso in provincia di Lucca

Nuovo focolaio in Mugello, stabili i ricoveri e sempre a zero i ricoverati in terapia intensiva

Un nuovo caso di coronavirus in provincia di Lucca. Questi i dati di oggi (26 luglio) della Regione che parlano di 15 nuovi tamponi positivi, la metà dei quali provenienti da un cluster in Mugello.

In Toscana sono 10430 i casi di positività al coronavirus, 15 in più rispetto a ieri (tutti identificati in corso di tracciamento), di cui 7 riconducibili ad un cluster rilevato a Borgo San Lorenzo. I nuovi casi sono lo 0,14% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,03% e raggiungono quota 8944 (l’85,8% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 410136, 2941 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 355, +3,5% rispetto a ieri. Non si registrano, invece, nuovi decessi. I morti in provincia di Lucca sono in totale 143.

Sono 3259 i casi complessivi ad oggi a Firenze (9 in più rispetto a ieri), 554 a Prato (2 in più), 755 a Pistoia (1 in più), 1056 a Massa, 1377 a Lucca (1 in più), 946 a Pisa (2 in più), 484 a Livorno, 691 ad Arezzo, 429 a Siena, 408 a Grosseto. Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. 12 in più quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 3 nella Nord Ovest, 0 nella Sud est.

Complessivamente, 342 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (12 in più rispetto a ieri, più 3,6%). Sono 1061 (più 79 rispetto a ieri, più 8,0%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 701, Nord Ovest 273, Sud Est 87).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 13 (stabili rispetto a ieri), nessuno in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).

Le persone complessivamente guarite sono 8944 (3 in più rispetto a ieri, più 0,03%): 141 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8803 (più 3 rispetto a ieri, più 0,03%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.