Quantcast

Frana nel tratto Isola Santa-Castelnuovo, cancellati 20 metri di strada: “Un disastro” fotogallery

Chiuso il tratto della Sp 13 Valdarni. Enti a lavoro per il ripristino della viabilità

Una terribile frana ha colpito il territorio della Garfagnana.

A causa di uno smottamento accaduto stanotte sulla strada provinciale numero 13 di Valdarni a Isola Santa, la strada è chiusa al transito nel tratto Isola Santa – Castelnuovo. La frana ha colpito la via tra il Comune di Castelnuovo Garfagnana e quello di Careggine, all’altezza della confluenza del torrente Cella con il torrente Turrite Secca, dove transita anche la galleria idroelettrica che dalla diga di Isola Santa alimenta la centrale di Turrite.

I tecnici di Enel Green Power – che hanno collaborato con la Prefettura di Lucca, le istituzioni regionali e locali, la protezione civile, i vigili del fuoco e le forze dell’ordine – sono intervenuti immediatamente sul posto e hanno effettuato le necessarie operazioni di messa in sicurezza della condotta interessata dall’evento. Gli enti sono prontamente intervenuti installando alle prime luci dell’alba ai rispettivi lati del versante franoso la segnaletica di interdizione e divieto di transito veicolare in entrambi sensi visto che la carreggiata è stata danneggiata e invasa dai pietre, detriti e piante e circa 20 metri di strada sono stati completamente cancellati. La frana è stata causata, da quanto risulta, dal danneggiamento di una condotta Enel, in particolare della galleria di derivazione che porta l’acqua dalla diga di Isola Santa alla centrale di Torrite.

Per la grave questione della frana, è stato convocato un incontro al centro intercomunale della protezione civile di Castelnuovo tra i rappresentanti politici e tecnici della Provincia di Lucca, del Comune di Castelnuovo, del Comune di Careggine, dell’Enel, della protezione civile e delle forze dell’ordine. Il sopralluogo in loco ha confermato la forte criticità del movimento franoso della notte scorsa. Dell’accaduto sono state subito informate la Prefettura di Lucca e la protezione civile della Regione Toscana.

“Si è appena conclusa – si legge nel post del sindaco di Castelnuovo Tagliasacchi – la riunione al centro intercomunale della protezione civile al termine della quale è stato attivato un tavolo operativo tra Provincia ed Enel per avviare quanto prima i lavori di ripristino del tratto stradale danneggiato sulla provinciale di Valdarni. Parallelamente si è definito il coordinamento tra forze dell’ordine, protezione civile e vigili del fuoco per la gestione dell’emergenza”.

Frana riunione Unione Comuni

Sulla strada provinciale di Valdarni, questa mattina è avvenuto anche il sopralluogo del vice sindaco di Castelnuovo di Garfagnana Chiara Bechelli, accompagnata dal consigliere Niccolò Roni e dal responsabile della protezione civile di Castelnuovo Vincenzo Suffredini.

Frana sulla strada Provinciale di Valdarni

Isola Santa non è isolata ma è raggiungibile al momento solo percorrendo la sp 13 dalla Versilia. Il bypass, infatti, rappresentanto dalla strada monti-mare a Careggine, è anch’esso chiuso per una caduta massi verificatasi nei giorni scorsi sulla strada comunale.

Le immagini sono impressionanti: “Un disastro – le parole dell’assessore di Careggine Mario Puppa -. Stanotte per cause ancora da accertare si è verificata una terribile frana sulla strada provinciale Valdarni prima di Isola Santa. Provincia, Enel, Comune e tecnici incaricati sono già sul posto per verificare la situazione. Come vedete dalle foto c’è da ‘mettersi le mani tra i capelli’. Anche la strada comunale Careggine – Isola Santa è provvisoriamente chiusa … ma stiamo lavorando per aprirla prima possibile”.

Frana Isola Santa Careggine

Il punto

Attualmente con la strada provinciale 13 chiusa nel tratto Isola Santa – Castelnuovo Garfagnana, la località Isola Santa è raggiungibile sempre dalla sp n . 13, ma soltanto dal versante versiliese visto che anche il possibile by pass della strada comunale monti-mare è chiuso per una recente caduta di massi sulla strada.

Dopo il sopralluogo tenutosi verso la fine della mattinata alla presenza degli amministratori e dei tecnici della Provincia, del Comune di Castelnuovo Garfagnana e di Careggine che ha confermato la gravità della situazione sia per quanto riguarda la viabilità sia per la particolarità della frana.

Per ovviare allo stato di emergenza e, in particolare, al mancato collegamento Isola Santa – Castelnuovo, il Comune di Careggine si è impegnato a ripristinare con un intervento in somma urgenza la strada comunale mare – monti chiusa per una recente caduta massi. La riapertura in tempi brevi di questa arteria permetterà il passaggio in un primo momento dei mezzi di soccorso e, una volta bonificata e messa in sicurezza la zona, anche il transito delle sole automobili, non dei mezzi pesanti.

Resta comunque al momento il disagio per chi da Isola Santa vuol raggiungere Castelnuovo Garfagnana e quindi Lucca. L’unica strada alternativa rimane la sp 13 ma percorrendola verso la costa versiliese allungando di parecchi chilometri il tragitto.

Ma se per il ripristino del by pass sulla strada comunale si prospettano tempi ragionevolmente brevi per la riapertura, non altrettanto si può dire per il tratto di provinciale su cui si è abbattuta la grossa frana. Come hanno confermato i tecnici, si tratta di un intervento di ripristino molto delicato e con tempi medio-lunghi. All’inizio della prossima settimana i tecnici della Provincia si incontreranno con quelli dell’Enel per valutare il da farsi e programmare intanto un intervento operativo per liberare la carreggiata della sp 13.

Nei prossimi giorni l’ufficio tecnico della Provincia stimerà l’entità dell’investimento che servirà all’ente di Palazzo Ducale per ricostruire i 20 metri di strada cancellati dalla frana e rendere di nuovo percorribile la provinciale di Valdarni.

La Provincia, infine, si raccomanda di non raggiungere la zona della frana per nessun motivo proprio perché la particolarità della frana e la notevole quantità di acqua che è scivolata da monte a valle può creare ancora fattori di rischio, tant’è che l’amministrazione provinciale ha sostituito le transenne inizialmente posizionate all’inizio e alla fine del tratto interdetto con le barriere New Jersey.

Anche per questo motivo, com’è stato chiesto nel corso dell’incontro pomeridiano a Castelnuovo, sarà rinforzato in zona il presidio della polizia municipale e delle forze dell’ordine.

Le reazioni

Nel pomeriggio, intanto, il commissario Lega della Mediavalle e Garfagnana Luigi Pellegrinotti, accompagnato dal consigliere provinciale Lega Mirco Masini e Pietro Tosi consigliere Lega dell’Unione dei Comuni della Mediavalle, hanno fatto un sopralluogo alla frana. “Vista la gravità della situazione – spiegano -, sicuri di una celere risoluzione da parte delle autorità competenti, auspichiamo un intervento risolutivo dato l’importanza strategica che la strada ha per il territorio garfagnino e della Mediavalle”.

E’ raccomandato agli automobilisti di non avvicinarsi alla zona dove la strada provinciale è stata transennata.

Foto di Mario Puppa, della protezione civile di Castelnuovo e della Provincia di Lucca

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.