Quantcast

Ponte della Tambura, la Lega: “Serve un confronto per avere una data certa sull’inizio dei lavori”

I rappresentanti del Carroccio: "La chiusura della struttura ha creato non pochi disagi ai cittadini di Vagli"

“È con soddisfazione che apprendiamo a mezzo stampa, che ci sono gli ‘ultimi step’ prima dell’affidamento dei lavori al ponte della Tambura, la cui partenza è prevista per la tarda primavera”. Esordiscono Luigi Pellegrinotti e Simone Braccini, consiglieri comunale a Vagli in quota Lega, e Ilaria Benigni, consigliere provinciale.

Ponte della Tambura chiuso da quasi due anni, i lavori di messa in sicurezza partiranno a tarda primavera

“Ci auguriamo – proseguono gli esponenti leghisti – che quanto affermato dal sindaco di Piazza al Serchio nonché consigliere provinciale, sia concreto e che i lavori abbiano finalmente un inizio dato che è da diverso tempo che poniamo all’attenzione di chi di dovere, la situazione in cui tale struttura versa. Sappiamo che attualmente il progetto, per la sua messa in sicurezza, è definitivo ed è in fase di redazione quello esecutivo, quindi crediamo e vogliamo che l’intervento sia ormai prossimo non a parole ma, nei fatti. Per questo insistiamo ancora una volta nel voler fare un incontro con il presidente della provincia di Lucca, Luca Menesini, con i tecnici responsabili dei lavori, l’amministrazione di Vagli e una delegazione di cittadini”.

“Già precedentemente, esattamente il 9 dicembre 2020 – prosegue il consigliere con delega ai lavori proprio per il ponte in questione, Luigi Pellegrinotti – abbiamo espresso, insieme ad Ilaria Benigni, tale nostra intenzione e con tanto di richiesta protocollata presso l’ente Provinciale ma, senza però aver ricevuto risposta. Capiamo i numerosi impegni istituzionali che la Provincia possa avere ma, crediamo sia giusto e legittimo rendere possibile un confronto con tutti, per avere una data certa sull’inizio dei lavori previsti per la struttura progettata dall’ingegner Morandi, la cui chiusura ha creato non pochi disagi ai cittadini di Vagli. Ecco perché, esattamente 3 giorni fa, abbiamo chiesto nuovamente al presidente, la possibilità di un incontro con la speranza che non sia ignorato come accaduto per quello precedente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.