Tpl, incontri per programmare il passaggio al nuovo gestore

Lucca chiederà una razionalizzazione delle tratte e delle tariffe

Più informazioni su

Prosegue il percorso verso l’affidamento del lotto unico regionale per i servizi di trasporto pubblico locale. Dopo la sentenza del Consiglio di Stato (che lo scorso 11 dicembre ha ribadito la legittimità e la correttezza della gara) e l’avvio del nuovo anno con un regime di obbligo di servizio per gli attuali gestori del trasporto pubblico su gomma (valido dal 1 al 31 gennaio, per garantire la continuità dei servizi visto che il contratto-ponte in essere negli ultimi due anni si è chiuso con la fine del 2019), oggi si è riunita la conferenza permanente degli enti locali, convocata dall’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli.

Nel corso dell’incontro ai rappresentanti di tutte le Province, della città metropolitana di Firenze, dei Comuni capoluogo e delle altre amministrazioni comunali partecipanti, è stato illustrato quello che sarà il percorso da seguire, le scadenze e le problematiche da affrontare. L’assessore ha sottolineato la volontà della Regione di limitare al più breve tempo possibile il ricorso ad obblighi di servizio.

È stata inoltre ribadita la necessità di affrontare insieme, con spirito di massima collaborazione, un momento delicato nel quale dovrà essere ridisegnato uno dei servizi che maggiormente influiscono sulla vita dei cittadini. Proprio per questo, e per affrontare nel dettaglio le tematiche relative a ciascuna area, è stato programmato un ciclo di incontri, che toccherà tutte le province.

Gli incontri si terranno tra il 22 ed il 29 di gennaio, in modo da avere un quadro completo e aggiornato delle esigenze del territorio prima della conclusione dell’obbligo di servizio attualmente in essere.

La riunione si è conclusa con l’impegno ad una futura prossima convocazione, nel corso della quale fornire elementi ulteriori e un cronoprogramma per gli atti che dovranno essere compiuti.

All’incontro di Firenze per la Provincia di Lucca era presente il sindaco di Pescaglia, Andrea Bonfanti. “L’intenzione della Provincia di Lucca – scrivono da Palazzo Ducale – è anche quella di confrontarsi con Autolinee Toscane per affrontare, più nel dettaglio, le questioni e le criticità del territorio provinciale, i punti di forza e di debolezza, nonché per avviare un ragionamento sull’eventualità di applicare tariffe agevolate per venire incontro alle esigenze dei pendolari e di certe fasce della popolazione che utilizza il bus come mezzo di trasporto.

“Dall’avvio del nuovo corso sul Tpl – conclude la nota – con il vincitore dell’appalto dovrebbero arrivare benefici sia per quanto riguarda una razionalizzazione dei percorsi, sia un progressivo svecchiamento del parco macchine che necessita di un ulteriore salto di qualità sia in termini di sicurezza che per quanto riguarda l’ambiente”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.