Menu
RSS

Tre richiedenti asilo in manette per droga

confpol2

Gestivano, per l'accusa, lo spaccio al dettaglio della marijuana servendosi del centro di accoglienza per richiedenti asilo alle Tagliate, dove all'insaputa della Croce Rossa che lo gestisce, facevano nascondere lo stupefacente, all'interno di materassi o cuscini, per poi essere spacciato altrove, in città, oppure, se il cliente era uno straniero di colore, facendolo entrare nella struttura dopo averlo munito di badge. Passando inosservato e spacciandosi per migrante, aveva accesso alle tende dove si svolgeva, per l'accusa, la cessione. E' con questa ipotesi che la polizia ha fatto scattare le manette ai polsi di tre richiedenti asilo, tutti di origine nigeriana, nel corso di un blitz nella mattina di oggi (6 dicembre). Con i cani antidroga e un grande dispiegamento di forze, gli agenti hanno passato al setaccio il campo e arrestato gli stranieri, eseguendo un’ordinanza del gip di Lucca: due degli arrestati sono residenti in provincia di Lucca e attualmente ospiti in due strutture della Valle del Serchio, uno a Macerata ma secondo il responsabile dei migranti della Croce Rossa "non erano ospiti fissi della struttura" e si erano trattenuti ieri sera dopo essere andati a visitare amici ed erano rimaste lì perché "troppo tardi per fare rientro alle rispettive dimore".  

Leggi tutto...

Migranti a Bagni di Lucca, polemica su Sprar

migrantiokAccoglienza migranti a Bagni di Lucca: è polemica sulla decisione dell’amministrazione di aderire al progetto Sprar. Sulla vicenda questa mattina (25 agosto) è intervenuto anche il gruppo di opposizione Un futuro per Bagni di Lucca, dichiarando un “No al business dell'accoglienza dei migranti, siano essi nei Cas o come vuole adesso il Comune di Bagni di Lucca inseriti nel progetto Sprar, che comunque sarà attentamente monitorato (leggi qui)”.

Leggi tutto...

Fdi: "No al sistema di accoglienza Sprar"

domenicifdiFratelli d'Italia, polemica per l'adesione dei Comuni di Lucca e Bagni di Lucca al progetto di accoglienza Sprar.
“Ad agosto - si legge in una nota del segretario provinciale Marco Chiari - la politica locale non si ferma, sarebbe una buona notizia se lo facesse per il benessere dei propri cittadini ed invece le notizie che ci vengono dai palazzi comunali di Lucca e Bagni riguardano coloro che sono risorse (economiche) per le amministrazioni Pd (ma non solo) e per le cooperative rosse. La calura d'agosto ci ha portato i passi decisivi di due Comuni importanti del territorio verso il progetto di accoglienza migranti Sprar, mentre il nostro turismo risente fortemente della crisi economica che riguarda le famiglie italiane che, in maggioranza, non hanno più la capacità di spendere e di potersi permettere vacanze”

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Newsletter

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@serchioindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Il network

Lucca in Diretta negativo Cuoio in Diretta negativo