Menu
RSS

Al Circolo Fotocine il fotografo Mori

Foto Gianni Giovanni MoriMartedì (15 ottobre) il Circolo fotocine Garfagnana ospiterà a Castelnuovo di Garfagnana, nella sua sede al Villaggio Unrra, l’incontro con il fotografo Giovanni Mori (ma tutti lo chiamano Gianni). Ha 40 anni, ingegnere e lavora come responsabile di produzione nel settore metalmeccanico. Viene dalla Garfagnana e vive con sua moglie Alessandra a Lucca. Non è un fotografo professionista, ma adora la fotografia; viaggiatore con zaino e sacco a pelo, fotografo autodidatta, osservatore entusiasta di persone con una cultura diversa. 

Una sua foto ha avuto l’onore di essere presente nel luglio di quest’anno ad Arles in Francia nella rassegna ImageNation, nella cornice del Voies Off Festival assieme a diversi altri autori di ogni parte del mondo nella mostra curata da Martin Vegas. Il Voies Off Festival, giunto alla sua 24a edizione, raccoglie un percorso di mostre e iniziative fotografiche indipendenti che sbocciano ad Arles, ogni anno per i Rencontres d'Arles. Giovanni Mori è fra i ThePeopleWeMet Lead Ambassadors. La missione di ThePeopleWeMet è aiutare le persone a viaggiare e scoprire le culture con il semplice click. Per questo usano le foto e una curiosità culturale sulle persone del luogo in cui sono state scattate le foto, in questo modo
lasciano che i follower viaggino per il mondo con i loro smartphone, comprendendo la fisionomia e la cultura di persone diverse di paesi diversi. Gli ambasciatori sono scelti dal team del sito perché contribuiscono in modo importante alla causa, per il loro talento e per la loro popolarità. Veramente tanti sono i paesi raggiunti e fotografati, Fra le esperienze più interessanti Il viaggio nella provincia cinese dello Xinjiang, in particolare nella città vecchia chiamata Kashgar dove vivono gli uiguri, una minoranza di religione musulmana con una lingua di origine turca “probabilmente ho avuto la possibilità di vedere alcune vecchie case che anche Marco Polo ha visto, e ora il governo cinese sta distruggendo e ricostruendo il centro, senza regole. Ma la cosa peggiore è che stanno cercando di cancellare le tradizioni, i costumi, la lingua, lo stile di vita di Uyguir. Quindi la lingua uigura è vietata nelle scuole dal 2017, migliaia di etnie han sono forzatamente spostate dal governo dello Xinjiang per "colonizzare" l'area, e così via. Un altro Tibet, con meno risonanza mediatica". L’incontro è a ingresso libero, caldamente raccomandato agli appassionati della fotografia come mezzo per indagare il mondo e approfondirne tanti aspetti in maniera artistica.

Ultima modifica ilGiovedì, 10 Ottobre 2019 13:36

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Newsletter

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@serchioindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Il network

Lucca in Diretta negativo Cuoio in Diretta negativo