Menu
RSS

No piro, anche il Pci continua la battaglia: "Ci sono alternative"

  • Pubblicato in Barga

pci lucca valdiserchio MINIDibattito sul pirogassificatore, anche il Partito Comunista Italiano di Lucca e della Valle del Serchio interviene sul tema.
"Nelle ultime settimane - è il commento - è ripreso con forza il balletto, tutt’altro che divertente, delle prese di posizione a sostegno del pirogassificatore Kme, questione sulla quale il Pci vuole ribadire in maniera netta la propria opinione contraria. La situazione più “ballerina” è sicuramente quella del Partito Democratico, che su tale questione ha posizioni molto divergenti all’interno, sia a livello regionale e locale. I consiglieri regionali del Pd approvano mozioni di indirizzo politico avverse al progetto del pirogassificatore e di contro il presidente della giunta regionale e due assessori, con deleghe senza dubbio molto attinenti alla materia del contendere (agricoltura ed ambiente), mostrano invece intenzioni completamente diverse. Anche a livello di Valle del Serchio le posizioni del Pd non sono univoche; è inutile elencare di nuovo i diversi accenti e punti di vista. Il duello Marcucci – Remaschi, ben vivo anche su questo argomento, taglia in due quello che era il partito di riferimento della Valle. Sarebbe tuttavia ingeneroso denunciare solo le contraddizioni del Pd".

Leggi tutto...

Confagricoltura: 'Agriturismi, no a nuova legge'

neri 2Confagricoltura Toscana chiede alla Regione un passo indietro sulla proposta di legge che rivede la disciplina dell'agriturismo: "Le limitazioni imposte alle piazzole negli agricamping, al numero di posti letto e alle trasformazioni di volumi inutilizzati da destinare all'agriturismo sono penalizzanti e limitano lo sviluppo delle aziende che già devono fare i conti con i continui capricci del tempo che spazza via interi raccolti".

Leggi tutto...

Kme, Feniello: “Solo danni da pirogassificatore”

  • Pubblicato in Barga

fenielloPirogassificatore, anche il leader dell'opposizione a Barga, Francesco Feniello, interviene dopo gli ultimi sviluppi del dibattito pubblico.
"Forse non tutti, certamente molti - dice Feniello - si sono resi conto che, purtroppo, non è la logica, la tecnica, che non sono i dati - che pure parlano chiaro- né le situazioni evidenti, gravi e incontrovertibili, a determinare la nascita o meno dell’ecomostro a Fornaci di Barga: è la politica, anzi, una certa politica. La politica degli uomini e delle donne che ci amministrano utilizzando un potere decisionale forte come quello della maggioranza al governo regionale. Come quello degli antichi romani: pollice su si fa il pirogassificatore, pollice giù no. Non occorrono profonde e serie considerazioni, che chiaramente non ci sono, basta il pollice e ogni gioco è fatto. Questo potere è talmente forte che può cambiare il significato delle parole, giustificare se non addirittura considerare pratica virtuosa ciò che sarebbe già assurdo e incomprensibile solo proporre. Come l’avvio dell’intero programma Kme, approvato e deliberato dalla giunta regionale ancor prima che ci fosse il progetto completo, quello del pirogassificatore e tutto il corrimi dietro dei rifiuti cartari eccetera. Un intero mondo di grandi affari che prende avvio da una delibera che si fonda su niente. Poi ancora atti e documenti presentati dalla minoranza in consiglio regionale, approvati dal Consiglio stesso e regolarmente ignorati dalla Giunta del potere, come altri atti, documenti e espressioni della società civile: ignorati come se non esistessero. Ma già,questi ultimi avevano il pollice giù e non avevano alcun potere".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Newsletter

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@serchioindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Il network

Lucca in Diretta negativo Cuoio in Diretta negativo