Menu
RSS

Kme, Bonini conferma no a pirogassificatore

marco bonini sindaco"Pur continuando a sostenere, appoggiare e incoraggiare il rilancio dello stabilimento di Fornaci di Barga, ribadisco la volontà di mettere al primo posto la salute dei cittadini". Il sindaco Marco Bonini prende di nuovo la parola dopo il consiglio comunale del 6 agosto scorso sul pirogassificatore. Lo fa dopo giorni di violente polemiche, in primis dall'azienda che ha detto che sul progetto andrà avanti. Il primo cittadino però ribadisce che "siamo disponibili a valutare altre alternative in aiuto all'azienda, che però non possono far riferimento ad un pirogassificatore di pulper di cartiera che - spiega fermamente il primo cittadino -, in una zona come la Valle del Serchio, rappresenterebbe un rischio troppo elevato, ancor più se si pensa che sarebbe un impianto praticamente di tipo sperimentale, essendo il primo in Italia, questo per ammissione dello stesso ingegner Pinassi al Cinema Roma".

"Sarà quindi mio compito - aggiunge Bonini -, ribadendo che su questo delicato argomento il comune non si farà scavalcare da nessuno, mettere in atto tutte quelle azioni necessarie per garantire e tutelare la qualità della vita e della salute sul territorio, disponibile a cercare, in sinergia con l'azienda e gli enti sovracomunali competenti, altre soluzioni, tipo quelle già adottate nel recente passato da realtà industriali della nostra Regione, che stanno portando risultati più che positivi. Questo sarà fatto nelle sedi e nei luoghi competenti, che non sono certo i social network. Proprio per questo motivo, dopo oggi, non parteciperò più ad alcuna polemica e/o commento via Facebook, rimanendo disponibile ad incontrare presso la sede comunale chiunque, consiglieri, singoli cittadini e/o comitati/associazioni, oltre naturalmente all'azienda e ai lavoratori, che abbiano bisogno di ulteriori chiarimenti o vogliano dare utili suggerimenti".
Ma qualche sassolino Bonini se lo toglie comunque: "Desidero però rispondere al presidente dell'Asbuc, Francesco Feniello, relativamente alla sua lettera apparsa su Facebook: riguardo un argomento così importante immagino e spero che di incontri ne siano stati fatti diversi. Non so bene a quale di questi alluda nella sua lettera e chi siano i due soggetti interessati (magari lo dica lui visto che lascia intuire di saperlo), ma io stesso ho incontrato il governatore Rossi, in un incontro nel quale però non era presente l'azienda e del quale a suo tempo è uscito un comunicato stampa. Riguardo il suggerimento, apprezzato ma già arrivato anche da altri cittadini in modo meno plateale, come detto sopra, stiamo valutando e valuteremo tutte le azioni possibili e più consone alla salvaguardia dei cittadini e del territorio. Valutazioni che devono essere però fatte con gli uffici e seguendo procedure idonee e iter corretti. Desidero chiudere con questo ogni polemica, ribadendo la disponibilità, mia e della giunta, ad incontrare chiunque voglia approfondire la questione allo scopo di arrivare ad una positiva soluzione per il territorio, per i lavoratori e l'azienda, con un invito a tutti a fare fronte comune e evitare inutili polemiche e strumentalizzazioni".

Ultima modifica ilDomenica, 19 Agosto 2018 15:06

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Newsletter

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@serchioindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Il network

Lucca in Diretta negativo Cuoio in Diretta negativo