Menu
RSS

Alto, la barghigiana Idea Pieroni vola a 1,78

Idea PieroniPrendere dei ragazzi e trasformarli in atleti: non si tratta solamente di insegnare accortezze tecniche per la perfetta esecuzione di un esercizio, o raggiungere e mantenere un certo livello di forma fisica e muscolare. Allenare i ragazzi significa, soprattutto, insegnare la disciplina, la dedizione, la voglia di arrivare a esplorare i propri limiti per spingersi ancora un poco oltre. Per un allenatore ed una società sportiva si tratta forse della sfida più grande ed impegnativa, e nessuno lo sa meglio dello staff della Atletica Virtus Cr Lucca che, da sempre, mette l’allargamento e la formazione della propria squadra giovanile al primo posto tra le priorità societarie.

Ma a grande sforzo corrisponde grandissima soddisfazione quando una delle nostre giovani promesse dimostra che il tempo ed il sudore versato hanno portato frutti: è sicuramente questo il caso di Idea Pieroni che, alla prima fase allievi/e dei campionati di società ad Arezzo, migliora il proprio personal best e conquista la medaglia d’oro nel salto in alto con una misura di 1,78. Una crescita inarrestabile per la giovane atleta barghigiana che, già campionessa d’Italia nella sua categoria e convocata in maglia azzurra alla triangolare di Nantes nel periodo invernale, si appresta a partecipare nel mese di luglio agli europei di categoria dove si presenta, attualmente, con la quarta misura in Europa ed addirittura la quarta al mondo, essendo in questo momento la specialità a completo appannaggio di atlete europee.
Impareggiabile anche Asia Salerno, una habituée del podio nei lanci: oro senza problemi per lei nel disco, dove si allunga più di un metro e mezzo oltre la seconda classificata per una distanza totale di 36,72 metri, mentre si ferma all’argento nel lancio del giavellotto con 43,85 metri. Ottimi risultati anche nel settore corse dove il team Salani-Vigorito-Galeotti-Cordoni conquista la posizione più alta nella staffetta 4x100 maschile dopo un emozionante testa a testa con la squadra della Toscana Atletica Futura con il tempo di 43,71 secondi, valevole anche per l’accesso ai tricolori di categoria, in programma a Rieti a metà del mese di giugno, e nuovo record sociale della Virtus Cassa di Risparmio di Lucca dopo più di 10 anni.
Bravissimi anche i componenti la staffetta del miglio Bonini-Fazzi-Paterni-Minutelli, costretti però ad arrendersi alla squadra Atletica Futura, piazzandosi quindi secondi con un cronometro di 3:41,64. Un ulteriore argento personale arriva per Francesco Cordoni nei 100 metri piani, dove nella serratissima classifica finale il giovane atleta si merita la seconda posizione con un ottimo 11"25, che nonostante il sostenuto vento a favore è un tempo eccellente visto per per Cordoni questo era il debutto in una gara ufficiale dopo la parentesi dei campionati studenteschi, mentre Mattia Paterni appesantisce il proprio medagliere con la terza posizione nei 110 metri ad ostacoli arrivando a tagliare il traguardo dopo 15"70, mancando purtroppo il pass per i campionati italiani di categoria a causa del vento eccessivamente favorevole.
Molto bene anche Federica Masoni, al primo anno di categoria, della squadra femminile che porta a casa il risultato nei 400 metri piani, andando a posizionarsi in seconda posizione al di sotto della soglia psicologica del minuto. Buone le prestazioni nelle altre discipline, molte delle quali vedono gli atleti ed atlete in bianco celeste fermarsi appena fuori dal podio: quarta posizione infatti per Mattia Paterni nei 400 metri ad ostacoli, per Dario Fazzi negli 800 metri, per Martina Bertella nei 100 metri e per Martina Guidotti nei 400 ad ostacoli la quale però migliora di oltre un secondo e mezzo la propria prestazione, conquistandosi così il diritto a partecipare, per la prima volta nella sua carriera, ai campionati italiani juniores in programma nei primi di giugno ad Agropoli. Stessa sorte per la squadra lucchese nella staffetta femminile 4x100, dove il team Fontana-Masoni-Pierotti-Bertella manca la medaglia per un soffio.
Termina così dunque ad Arezzo la prima delle due fasi regionali, i risultati delle quali saranno valevoli per determinare le migliori 12 società italiane della categoria allievi ed allieve che si sfideranno nella finale di serie A per l'assegnazione dello scudetto tricolore. L’obbiettivo per la società lucchese, a questo punto della stagione, è di portare nuovamente le squadre alla finale nazionale di serie B, dove l’anno scorso la squadra femminile conquistò un prestigiosissimo terzo posto finale. Un target che oggi, visto che i risultati complessivi di Arezzo sono ben superiori rispetto a quelli della stagione scorsa nonostante l’assenza di alcuni atleti di punta (come Daniele Del Grande, costretto a letto da una influenza ma degnamente sostituito con grande spirito di servizio da Dario Fazzi nei 1500 metri e da Filippo Sodini nei 3000 metri), pare adesso ancora più a portata di mano, grazie anche al generoso contributo di atleti come Pietro Minutelli e Chiara Solinas, che si sono prestati per competere anche in discipline diverse dalla loro specializzazione (rispettivamente nel lancio del peso Minutelli e nei 2000 metri ad ostacoli Solinas). Una ondata azzurra che non si vuole più fermare e una Virtus Cassa di Risparmio di Lucca protagonista su tutte le piste di gara, in Toscana e fuori.

 

Ultima modifica ilMercoledì, 16 Maggio 2018 11:27

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Newsletter

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@serchioindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Il network

Lucca in Diretta negativo Cuoio in Diretta negativo