Fondazione Crl, 21,2 milioni per il 2020

Ammonta a 21,2 milioni di euro, due milioni in meno rispetto all’anno scorso, la somma che la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca destinerà agli interventi istituzionali dell’anno 2020. È questo, in estrema sintesi, il dato che emerge dal Documento programmatico-previsionale 2020, approvato ieri pomeriggio (28 ottobre) dall’assemblea dei soci – chiamata come da statuto ad esprimere un parere consultivo – e definitivamente approvato questa mattina dall’organo di indirizzo.

Gli interventi e i bandi
Gli interventi 2020 per tipologia e per settore, nell’ambito dei 21,2 milioni di interventi, sono così suddivisi: 7,6 milioni per quote di interventi pluriennali stabilite negli anni precedenti; 4,5 milioni per progetti strategici; 1,8 milioni per il fondo per il contrasto alla povertà educativa e Fondo unico nazionale per il volontariato e Fondazione con il Sud; 4,1 milioni per interventi diretti annuali; 3,2 milioni per bandi annuali. I settori di intervento sono educazione e ricerca (8,8 milioni di euro); arte, attività e beni culturali (6,4 milioni); volontariato, crescita giovanile e assistenza agli anziani (4,3 milioni); sviluppo locale e lavori di pubblica utilità (1,6 milioni); salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa (150mila euro).
Per il 2020 saranno emanati i seguenti bandi: 1 milione per arte, attività e beni culturali (apertura a novembre-dicembre 2019); 300mila euro per lavori di pubblica utilità, sviluppo locale ed edilizia popolare locale (dicembre-gennaio); un milione per le categorie sociali deboli e la salute pubblica per assistenza agli anziani, crescita e formazione giovanile, salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa, volontariato, filantropia e beneficenza (dicembre-gennaio); 250mila euro per educazione, istruzione e formazione (gennaio-febraaio 2020); 500mila euro per il bando generico per crescita e formazione giovanile, educazione, istruzione e formazione, sviluppo locale ed edilizia popolare locale, volontariato, filantropia e beneficenza (gennaio-febbraio 2020 e settembre-novembre 2020; 200mila euro per gli assegni di ricerca (settembre-ottobre 2020).
Il bando generico rimarrà aperto, in una prima fase, nel periodo gennaio – febbraio 2020; successivamente, dopo una chiusura dovuta all’introduzione di nuove procedure informatiche, sarà riaperto nell’ultima parte dell’anno per accogliere richieste di contributo, motivate da particolari situazioni di necessità od urgenza.
A fine 2020 verrà inoltre attivato un bando eventi ed iniziative rilevanti con lo stanziamento di 1,7 milioni di euro che avrà validità annuale per eventi/iniziative da realizzare nell’anno 2021. Le necessità relative al 2020 erano già state intercettate mediante un apposito bando biennale emanato a fine 2018.

La politica della Fondazione
La somma complessiva delle erogazioni è stata possibile, spiegano dalla Fondazione, grazie alla gestione positiva fatta registrare dalla stessaanche in termini di investimenti finanziari. E ciò, nonostante il perdurare della crisi economica che, ormai da anni, comprime i rendimenti degli investimenti finanziari. “Una gestione improntata ad una serie di capisaldi fondamentali – si legge nella nota dell’ente di San Micheletto – la solidità del patrimonio, conservato e tutelato a favore delle generazioni future; la sostenibilità degli interventi annuali e di quelli pluriennali, oggi volutamente limitati alla durata dei mandati degli organi deliberanti, quindi non oltre il 2021. Terzo caposaldo a cui si ispira la gestione della Fondazione Crl è la sussidiarietà, intesa come modalità di intervento finalizzata ad affiancare e sostenere le politiche pubbliche senza sostituirsi agli enti competenti”.
“Ed è proprio per questo scopo – spiega il presidente Marcello Bertocchini – che da quest’anno abbiamo voluto rafforzare, anzi, sistematizzare – anche attraverso appositi incontri promossi nelle varie aree in cui si articola la provincia di Lucca – la nostra attività di ascolto delle istanze del territorio, per indirizzare le risorse verso la realizzazione di interventi condivisi e il soddisfacimento di bisogni dichiarati, anche assecondando obiettivi e sinergie finanziarie con fonti europee, statali e regionali. La Fondazione, inoltre, partecipa al sistema delle fondazioni di origine bancaria e, in quest’ambito, contribuisce ad alcune iniziative a carattere nazionale, come il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e il Fondo unico nazionale per il volontariato. La Fondazione opera secondo modelli diffusi nell’intero sistema delle fondazioni di origine bancaria: operating diretto ed indiretto, granting e mission related investment.
operating diretto. Le risorse per progetti realizzati direttamente dalle strutture operative della Fondazione sono prevalentemente destinate alla tutela e alla gestione del proprio patrimonio immobiliare e alla sua valorizzazione: complesso di San Micheletto e complesso di San Francesco. Per la valorizzazione si ricordano ad esempio gli eventi celebrativi ed i cicli di conversazioni, nonché l’ospitalità di congressi, seminari e concerti nella chiesa di San Francesco”:

Operating indiretto
La fondazione, attraverso il sistema delle fondazioni strumentali e di scopo (Fondazione lucchese per l’alta formazione e la ricerca, Fondazione Ragghianti, Fondazione per la coesione sociale) interviene nei settori della formazione e dell’alta formazione, della cultura e del sociale. Attraverso la partecipazione o il finanziamento di progettualità di soggetti terzi, sostiene lo sviluppo economico, la ricerca applicata e altre forme di assistenza. Gli interventi a favore dello sviluppo economico si concretizzano nel sostegno alle attività messe in campo da Lucense e dalla Camera di commercio, la prima impegnata nella ricerca per il miglioramento dei processi industriali, per le certificazioni di qualità e per il trasferimento tecnologico; la seconda nella promozione del territorio e nell’internazionalizzazione dei sistemi economici locali. A completamento di quest’ampia gamma di interventi, si aggiunge la partecipazione ad un’iniziativa di cooperazione internazionale nell’Africa subsahariana promossa a livello nazionale dall’Acri, l’Associazione rappresentativa delle fondazioni di origine bancaria, che intende replicare gli ottimi risultati ottenuti da analoghi progetti realizzati negli scorsi anni.

Mission related investment
La fondazione, per il raggiungimento di qualificati obiettivi strategici, ha impiegato ed intende impiegare la forma della Mission related investment, che consiste nella destinazione di quote di patrimonio in investimenti volti a soddisfare bisogni territoriali entro livelli di rischio ponderati. Esemplari in tal senso gli investimenti fatti per creare una rete di housing sociale a livello provinciale e l’operazione di acquisto e restauro del complesso conventuale di San Francesco, in gran parte destinato alla scuola Imt. A questa modalità di intervento potrà riferirsi, qualora si realizzasse, l’investimento che ha per oggetto l’acquisto e la riqualificazione di un’ampia porzione dell’ex Manifattura Tabacchi di Lucca. Il progetto prevede la costituzione di un fondo comune di investimento immobiliare riservato, promosso da Coima Sgr, che, nel mese di giugno 2019 ha presentato al Comune di Lucca una specifica manifestazione d’interesse.

Granting
Secondo le indicazioni contenute nel protocollo d’intesa sottoscritto nel 2015 tra ministero dell’economia e delle finanze ed Acri, la Fondazione Crl utilizza il bando quale modalità privilegiata per selezionare le erogazioni da deliberare. Considerando, infatti, i bandi di prossima apertura e le risorse provenienti da bandi pluriennali emanati negli anni passati, in tutto oltre 9 milioni di euro, dei 21,2 previsti per il 2020, vengono erogati tramite lo strumento del bando, efficace e trasparente nell’intercettare le reali esigenze del territorio. In questo ambito l’azione deliberativa è comunque principalmente orientata verso i progetti strategici per l’edilizia scolastica e per gli impianti sportivi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.