Minucciano, all’asta 50 ettari di bosco

Oltre 56mila euro. A tanto ammonta la cifra che potrebbe entrare nelle casse del Comune di Minucciano. L’amministratore guidata dal sindaco Nicola Poli ha infatti indetto un’asta pubblica con offerta segreta a rialzo per il taglio di boschi “in piedi” per svariati lotti all’interno del territorio comunale. La superficie complessiva messa a disposizione degli interessati è di poco meno di 50 ettari. Tutta la documentazione necessaria dovrà essere inviata entro le 12 di del 6 novembre, giorno in cui saranno aperte le buste.

 

Potranno partecipare all’asta pubblica le imprese boschive e le aziende agroforestali abilitate che siano in regola con i contributi previdenziali e assicurativi ed in gradi di realizzare gli interventi di taglio nel rispetto delle normative vigenti. Le ditte inoltre devono essere iscritte – o impegnarsi a farlo – nell’apposito albo custodito dall’Unione dei comuni della Garfagnana. Per partecipare all’asta pubblica l’interessato dovrà presentare, tramite raccomandata, un’offerta complessiva o relativa ad una o più particelle forestali in busta ben sigillata e controfirmata su entrambi i lati e intestata al Comune di Minucciano piazza Chiavacci 1. L’oggetto dovrà essere: “Partecipazione asta pubblica boschi di Minucciano” ed il nome del partecipante con relativo indirizzo. All’interno della busta sar indicata la cifra offerta con ragione sociale della ditta offerente. L’offerta dovrà essere suoeriore alla base d’asta e tenere conto dell’Iva.
Le buste saranno aperte alle 15 del 6 novembre ed i boschi saranno assegnati al miglior offerente per ogni singolo lotto. In caso di parità delle offerte, si procederà con il metodo dell’asta palese. Nel caso in cui l’asta dovesse andare deserta,il Comune si riserva la facolta di procedere alla vendita tramite trattativa privata.
Questi i lotti messi all’asta.
Localita Lugliano, superficie 1,49 ettari, massa prelevabile 742 quintali, base d’asta 1484 euro; località Buchi e Codifenia, superficie 10 ettari, massa prelevabile 10.880 quintali, base d’asta 16.320 euro; località Buchi e Codifenia, superficie 2,5 ettari, massa prelevabile 2384 quintali, base d’asta 2622,4 euro; località Boccagiana-Freliano frazione di Agliano, superficie 4,2 ettari, massa prelevabile 4809 quintali, base d’asta 7213,5 euro; località Boccagiana-Freliano frazione di Agliano, superficie 3,94 ettari, massa prelevabile 4511 quintali, base d’asta 6766,5 euro; località Treppiana frazione di Agliano, superficie 6,14 ettari, massa prelevabile 768 quintali, base d’asta 6244,38 euro; località Orto di donna, superficie 3,77 ettari, massa prelevabile 2914 quintali, base d’asta 3585 euro; località Orto di donna, superficie 6,68 ettari, massa prelevabile 5277 quintali, base d’asta 5277,2 euro; località Orto di donna, superficie 11 ettari, massa prelevabile 8580 quintali, base d’asta 7222 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.