Taccini: “Porta a porta, quanti disservizi”

Più informazioni su

“Non si può certo dire che il servizio della raccolta, porta a porta, nel Comune di Coreglia Antelminelli, sia iniziato in maniera esemplare”. Va così all’attacco il consigliere comunale di Un futuro per Coreglia Piero Taccini: “Certamente, essendo in atto da poco più di due mesi questo nuovo servizio, dobbiamo dare tempo ai cittadini di abituarsi alla novità ed ai dipendenti della ditta di adeguarsi ai nuovi itinerari e servizi. Certamente non possiamo dimenticarci tutto ciò che è accaduto fin dai primi tempi della precedente gestione ed è quello che preoccupa un po’. Infatti non possiamo certo entusiasmarci dell’inizio da parte di questa nuova gestione che sta accontentando alcuni e deludendo altri. Le lamentele non mancano a causa del ritardato servizio giornaliero in alcune località del territorio e della mancata esecuzione del servizio in determinati casi”.

“E’ doveroso, da parte dell’ufficio comunale preposto al controllo, dare seguito alle segnalazioni di inefficienza del servizio da parte di alcuni cittadini e provvedere – aggiunge -, fin da subito, a diffidare la ditta all’osservanza del capitolato speciale d’appalto e della relazione del progetto del servizio gestione rifiuti. Prevenire è meglio che reprimere, considerato l’esperienza precedente. La mia testimonianza, riguardo ad una inefficienza del servizio, è rappresentata dalla segnalazione fattami da un cittadino per alcuni sacchi di immondizia rinvenuti in località Volta della Luna nella frazione di Calavorno. Il fatto è stato da me segnalato all’ufficio comunale competente, circa due mesi fa e, finalmente, proprio oggi, i sacchi sono stati rimossi e l’ambiente circostante ripulito. Un po’ in ritardo stante quanto previsto dall’art. 31, comma 2, del capitolato speciale d’appalto il quale prevede la rimozione di quel genere di rifiuti entro le 48 ore dalla segnalazione. Sarebbe bene che questa, come tutte le altre segnalazioni di inefficienza, venissero monitorate continuamente dall’ufficio preposto per non trovarsi poi a spiacevoli inconvenienti come già avvenuto nel passato. Non voglio pensare male e, come detto all’inizio, spero che questi peccati, siano solo peccati di gioventù e che, nel prossimo futuro, tutto possa andare a migliorare a beneficio di tutta la comunità coreglina.  Certo che un peccato, e non certo di gioventù, in tutta questa vicenda c’è stato. Infatti, il Sindaco, in cerca di sponsor per la festa medievale che si svolgerà a Coreglia il 3 agosto prossimo, ha avuto la brillante idea di chiederlo proprio alla ditta che ha in carico la gestione della raccolta dei rifiuti del suo Comune. Questo lascia davvero un po’ perplessi perché, se la sponsorizzazione verrà accettata, tornerà un po’ maluccio, se ce ne fosse bisogno, far partire delle ammende alla stessa ditta, in caso di inadempienze contrattuali nel servizio di raccolta dei rifiuti. Comunque, anche in questo caso, mi faccio carico di controllare la situazione ed accertare che tutto proceda secondo le regole continuando ad informare i cittadini delle buone e cattive condizioni del Comune di Coreglia Anteminelli”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.