Chiesa di Capanne di Sillano riapre dopo terremoto foto

Dopo sei anni di impegno e lavoro, la storica chiesa della Beata Vergine del Buon Consiglio di Capanne di Sillano tornerà finalmente a splendere. Erano le 12,33 di venerdì 21 giugno 2013, numeri da paura che gli abitanti della Garfagnana non si dimenticheranno mai: la terra tremò con una violenta scossa di terremoto di 5,2 gradi della scala Richter. Fortunatamente non ci furono vittime, ma il sisma danneggiò numerose abitazioni e chiese.

Tra queste, anche la chiesa parrocchiale di Capanne di Sillano riportò diversi danni: in seguito al terremoto, infatti, la struttura fu chiusa. Da quel 21 giugno 2013 la comunità si è impegnata per restaurare la chiesa e, dopo anni di lavoro, domenica (7 luglio) la comunità di Capanne di Sillano potrà riabbraccerà il proprio edificio di culto. I lavori di restauro della Beata Vergine del Buon Consiglio hanno avuto un costo di circa 50mila euro, frutto di un vero e proprio lavoro di squadra: i contributi sono arrivati dalla Fondazione Crl (20mila euro), dal Comune (5mila euro), dalla parrocchia Beata Vergine del Buon Consiglio di Capanne (23mila euro) e dalle donazione di privati. Da sottolineare l’impegno di Lorenzo Santini, che si è adoperato per costituire il comitato paesano per raccogliere i fondi per la chiesa. L’intervento di restauro è stato svolto con l’ingegner Claudio Balducci, il perito agrario Antonio Sacchini, l’architetto Pacifico Fanani e la ditta Valdrighi Francesco di Pieve Fosciana. Domenica (7 luglio) tutti invitati a Capanne di Sillano per la riapertura della chiesa: alle 17 si terrà la santa messa, a seguire la processione e la cerimonia. “Vi aspettiamo numerosi per rinnovare questa sacra e storica tradizione della nostra comunità, venerando la sacra immagine della Madonna dei Profeti”.

Claudio Tanteri
(foto Facebook di Ivano Stefani)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.