Gallicano, affidati i lavori alla scuola materna foto

Una scuola materna sicura, bella, funzionale e nel cuore del paese. Passi avanti verso l’ampliamento e adeguamento sismico della scuola materna di Gallicano. Un progetto da 1milione e 413mila euro finanziati dal ministero dell’interno, che punta a riqualificare l’area offrendo una struttura che avrà anche un parcheggio più ampio e con più posti auto. I lavori, a termine della procedura di gara, sono stati affidati alle ditte Tiziano Pandolfo S.r.l. (capogruppo) con sede in località Diversi (Barga) e Idea Luce S.r.l. (mandante) con sede in località Camparlese (Coreglia Antelminelli) con il ribasso del 6,21% sull’importo a base di gara, per un totale di 858mila 219,99 euro. I lavori, come annunciato dal sindaco (leggi qui), dovrebbero partire a giugno.

 

I dettagli del progetto. Pochi giorni fa il sindaco di Gallicano, David Saisi, ha difeso la scelta di ristrutturare la vecchia scuola materna di via Serchio annunciando anche che, oltre al finanziamento del ministero, ne sono arrivati altri 430mila dalla Fondazione Crl.
“Il centro di un paese è il cuore del paese – afferma Saisi -. Da comune a comunità significa avere anche uno o più luoghi fisici dove incontrarsi, parlare e socializzare. Recuperare è meglio che costruire, non consumare territorio è una priorità. Quando abbiamo pensato di mantenere la scuola materna in via Serchio lo abbiamo fatto anche per non impoverire dell’altro il cuore di Gallicano. Oltre a volere una scuola sicura, bella e funzionale come una scuola nuova, la volevamo proprio lì dove si trova adesso. Man mano che siamo andati avanti nella progettazione ci siamo resi conto che avevamo anche la possibilità di dare spazi più ampi per le attività scolastiche”.
“L’adeguamento sismico e l’ampliamento funzionale della scuola materna – prosegue il sindaco – sono stati completamente finanziati per 1.413.000 euro attraverso un bando del Ministero dell’Interno per la messa in sicurezza degli edifici pubblici e del territorio. Sicurezza e ampliamento degli spazi completamente finanziati. Vogliamo però rendere bella e funzionale la scuola materna e i dintorni della stessa, vogliamo completare l’opera e riqualificare l’intera area. La casa fatiscente verrà demolita, verrà ampliata la possibilità di parcheggio, verrà allargata la strada, rifatta la recinzione, saranno curati i dettagli. Poi dobbiamo spostare i bambini, predisporre il plesso scolastico in via Guazzelli in modo che ci siano meno disagi possibili (perché quando si ristruttura o si costruisce una nuova scuola qualche disagio c’è sempre). Siamo fiduciosi, le pre-iscrizioni sono andate molto bene. Abbiamo stanziato di bilancio 95.000 euro per organizzare lo spostamento e la bella notizia è che non sarà necessario usare questi soldi. Li destineremo all’eliminazione di alcuni problemi del plesso scolastico. Una parte andrà per aggiungere un nuovo modulo di caldaie (ricordate la chiusura della scuola per freddo?) e l’altra per mettere in sicurezza il tetto delle scuola in caso di neve e gelo: esiste il pericolo che lastre di neve ghiacciata possano cadere lungo il perimetro della scuola (vi ricordate il tetto in frantumi dell’auditorium?). Abbiamo avuto notizia venerdì 8 febbraio che la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca ci ha concesso, per il completamento della scuola materna, un contributo a fondo perduto sull’edilizia scolastica di 430.000 euro. Gallicano avrà una scuola materna sicura, bella e funzionale nel cuore del paese in un’area riqualificata e senza consumare ulteriore territorio (e finanziata al 100%)”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.