Bagni, bandiere a lutto per il Giorno del ricordo

Anche Bagni di Lucca commemora il giorno del ricordo. Lo fa rendendo omaggio e rinnovando la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

Oltre ventimila le uccisioni dei connazionali che prima di essere gettati nelle foibe subivano ogni sorta di tortura, intere famiglie italiane furono massacrate, nella sola foiba di Basovizza vennero ritrovati quattrocento metri cubi di cadaveri.
Per questa significativa giornata commemorativa il sindaco di Borgo a Mozzano, Paolo Michelini, ha disposto per sabato (10 febbraio) l’esposizione delle bandiere a mezza asta. “Il sindaco – si legge nella nota del Comune di Bagni di Lucca – ha disposto le bandiere a mezz’asta per la giornata del ricordo istituito per il giorno 10 febbraio. La commemorazione è sancita per legge dal 2004 e ricorda tutte le vittime delle foibe, dell’esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati italiani, nel periodo 1943-1945. Ricordare i tragici eventi del secolo scorso ci auguriamo possa impedire il ripetersi di tali episodi. L’umanità è un valore universale che noi tutti dobbiamo garantire”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.