Simonini (Lega): ‘Bene sblocco fondi Province’

È un moto di entusiasmo quello del consigliere provinciale della Lega, Simone Simonini, per lo sblocco dei fondi destinati alle province e in particolare alla Provincia di Lucca, destinati ad una ripresa regolare dei servizi e delle funzioni di questi enti. 
È stato infatti firmato il decreto interministeriale che destina a 76 province italiane 250 milioni di euro, dal 2019 al 2033, per la manutenzione di scuole e strade. A Lucca vanno 3,72 milioni.

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha scritto ai presidenti provinciali: “Le risorse sono state ripartite sulla base delle indicazioni dell’Upi: un segno tangibile dell’attenzione che il governo intende rivolgere a tutte le amministrazioni provinciali. La tutela delle comunità locali e la ripresa economica rappresentano una priorità: non a caso questo fondo segue l’erogazione di circa 400 milioni per i Comuni fino a 20mila abitanti. Con la recente legge di bilancio sono stati alleggeriti e semplificati quei vincoli finanziari che, negli anni passati, per perseguire gli obiettivi del patto di stabilità interno prima e
del pareggio di bilancio poi, hanno limitato per molti enti virtuosi il legittimo utilizzo delle proprie risorse, con regole sovente non comprensibili e condivisibili. Possiamo e dobbiamo fare di più. Ma siamo convinti di aver inaugurato una nuova fase nel rapporto tra governo e comunità locali”.
“Stiamo uscendo da un impasse creato nel 2014 dall’allora ministro del Pd Delrio – dichiara Simonini – quando con una riforma cancellò, in teoria ma non in pratica, le Province italiane. Sono stati anni veramente bui, con ripercussioni per tutti i cittadini, che da un giorno all’altro si sono visti mancare quei servizi necessari, come ad esempio i fondi per la viabilità e la sicurezza nelle scuole superiori. Oggi grazie al ministro dell’interno Matteo Salvini tutto questo sta per finire, grazie ai fondi stanziati per una ripresa regolare dei servizi e delle funzioni di questi enti. Non è casuale che nel giro di qualche mese l’ente tornerà anche ad assumere personale per migliorare i servizi”.
“È evidente – prosegue Simonini – la mala gestione del Partito Democratico. Proprio in questi giorni stiamo assistendo a grosse difficoltà numeriche nel formare le maggioranze in molti Comuni e perfino in Provincia a lucca, dove di fatto il Pd non è nemmeno più in grado di garantire il numero legale in Consiglio, dovendosi affidare anche nelle commissioni alla clemenza e collaborazione, per il bene della collettività, del centrodestra. I cittadini devono ben sapere chi sta lavorando per l’Italia e gli italiani, e chi in questi anni ha fatto della politica i propri affari, prendendo in giro di fatto tutti i cittadini, da destra a sinistra”.
Proprio in queste ore, il ministro dell’interno, Matteo Salvini, ha scritto ai presidenti provinciali: “Le risorse sono state ripartite sulla base delle indicazioni dell’Upi: un segno tangibile dell’attenzione che il governo intende rivolgere a tutte le amministrazioni provinciali. La tutela delle comunità locali e la ripresa economica rappresentano una priorità: non a caso questo fondo segue l’erogazione di circa 400 milioni per i Comuni fino a 20mila abitanti. Con la recente legge di bilancio sono stati alleggeriti e semplificati quei vincoli finanziari che, negli anni passati, per perseguire gli obiettivi del patto di stabilità interno prima e del pareggio di bilancio poi, hanno limitato per molti enti virtuosi il legittimo utilizzo delle proprie risorse, con regole sovente non comprensibili e condivisibili. Possiamo e dobbiamo fare di più. Ma siamo convinti di aver inaugurato una nuova fase nel rapporto tra governo e comunità locali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.