Marcucci (Pd): “Kme, aprire tavolo sul futuro”

“Avviare un tavolo istituzionale con la Regione e gli enti locali, sostenere le diverse soluzioni tecnologiche che consentano di mantenere tenuta occupazionale e rispetto dell’ambiente”. Così il no al gassificatore della Kme, dopo il documento approvato dal Pd di Barga e dall’amministrazione comunale, sbarca in Parlamento, con una interrogazione urgente che il capogruppo del Pd a Palazzo Madama Andrea Marcucci rivolge ai ministri dello sviluppo economico e dell’ambiente.

“L’azienda al fine di contenere i costi legati ai consumi energetici e di migliorare le proprie performance industriali – scrive Marcucci nell’interrogazione depositata in Senato – ha deciso la realizzazione di un impianto di pirogassificazione o di gassificazione che utilizzi pulper di cartiera o altro materiale di scarto, che rischia di rivelarsi incompatibile con le caratteristiche geografiche, geomorfologiche, sanitarie e turistiche del Valle del Serchio”.
Secondo Marcucci invece “la Kme, nella definizione del proprio piano di rilancio industriale, dovrebbe valutare le possibilità offerte dall’incentivazione pubblica per l’uso di fonti rinnovabili a costi calmierati, come già avvenuto con successo in diverse importanti aziende anche in Toscana”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.