Pomodoro, Remaschi: “Investiremo per superare crisi idrica”

Pieno sostegno della Regione agli investimenti legati alla crisi idrica che ciclicamente colpisce le produzioni in Toscana e soprattutto la Val di Cornia. E’ quanto ha appena annunciato l’assessore all’agricoltura Marco Remaschi al termine dell’incontro che si è concluso positivamente, con i rappresentanti del Gruppo Petti, l’azienda che produce conserve di pomodoro con stabilimento a Venturina Terme (Li) e Asport regionale, organizzazione di produttori agricoli del pomodoro.

“Metteremo in campo – ha detto Remaschi – le risorse necessarie per lavorare insieme al Consorzio di Bonifica Toscana Costa e Asa affinché sia realizzato un progetto infrastrutturale risolutivo in continuità con quanto già realizzato con le risorse regionali durante la crisi idrica del 2017. Vogliamo fare tutto il possibile affinché il comparto possa migliorare la produzione in termini di qualità e di quantità e perché la Petti rimanga convintamente in Toscana e possa sviluppare l’azienda sul nostro territorio”. Remaschi ha manifestato anche la volontà di aprire un tavolo specifico sulla filiera del pomodoro al quale saranno chiamate a partecipare le associazioni agricole e l’industria di trasformazione per affrontare i problemi del comparto così da mantenere la qualità e la produzione e salvaguardare l’occupazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.