Simonini: “A Molazzana regna l’incuria”

“A Molazzana regna l’incuria”. La denuncia pubblica arriva dal consigliere comunale e provinciale Simone Simonini che non ci sta e rilancia lo scontro con l’amministrazione del Comune di Molazzana.
“Non è possibile una gestione così approssimativa del bene pubblico – dice Simonini – Per troppo tempo, anche se non ne condividevo le idee e il modus operandi, ho rispettato questa amministrazione, in particolare il sindaco, ma adesso è giunto il momento di sottolinearne tutte le falle”.

“Un fallimento amministrativo a tutto tondo – prosegue il consigliere – quello di questa amministrazione. L’esasperazione dei cittadini è forte. Non si capisce perché Molazzana, un Comune economicamente stabile e che non ha bisogno di fusioni, non sia in grado di gestire la ordinaria pulizia delle frazioni”.
“L’incuria regna sovrana – conclude –  e i cittadini sono sempre più esasperati non capendo come viene gestito l’abc elementare della pianificazione lavori. Grazie alla spending Review e blocco del personale subiamo un organico su strada sottodimensionato, ma ciò non giustifica la mala gestione del piano prioritario di lavori da eseguire. Purtroppo, con l’amaro in bocca, non si sono volute tenere in considerazione le mie proposte: dal baratto amministrativo al coinvolgimento dei giovani, ma si è voluto puntare sui lavori socialmente utili dei richiedenti asilo residenti nel nostro Comune, che purtroppo non hanno portato alcun beneficio, anzi non vengono più svolti”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.